Porta Diana

La porta, di origine etrusca, è contemporanea della più famosa Porta all’Arco. Dopo il restringimento – secoli fa – delle mura di cinta, rimase isolata e, di fatto, inutile, ma la sua robustezza ne ha consentito la conservazione per secoli. Sconosciuta è l’origine del nome, che rimanda alla dea pagana, benché a Volterra si dica, da sempre, che dalla porta passano tutte le spose andando a prendere marito: forse, dunque, un antico legame con la dea della luna, dei cicli naturali e della fertilità non è del tutto da escludere…